Firenze, il Chianti, Siena, San Gimignano …e poi? Arezzo, in Toscana!

Firenze, il Chianti, Siena, San Gimignano …e poi? Arezzo, in Toscana!
Per coloro che hanno terminato con Firenze, e vogliono esplorare il resto della Toscana, il percorso classico del viaggiatore può andare sia verso sud – per i vigneti del Chianti, le torri e il Palio di Siena e San Gimignano, le località collinari tra Montalcino e Montepulciano – o ad ovest verso Pisa, Lucca e la costa. Oltre a Cortona – una città incantevole resa popolare, e in alta stagione quasi rovinata, dalle ben intenzionate memorie di Frances Mayes in Under the Tuscan Sun  – la Toscana orientale ottiene molta meno attenzione.

Questo è un grande bonus per chi raggiunge la vibrante piccola capitale dell’area, Arezzo, a solo un’ora di treno da Firenze. Vengono a questo angolo quasi dimenticato, in numero costante ma mai eccessivo, spinti principalmente dagli affreschi gioiosi l’artista rinascimentale Piero della Francesca, e scoprire una città ricca di arte e architettura, ma per lo più priva di folle di turisti. Oltre ad essere un’attrazione in sé, Arezzo è anche il punto di partenza per la valle del Casentino, una zona costellata di cappelle romaniche, castelli medievali – uno dei quali ha ospitato Dante – e buoni ristoranti. Due  importanti luoghi francescani, i monasteri di Camaldoli e La Verna, si trovano in cima alle montagne boscose che circondano la valle.

Lee Marshall, Telegraph.

Arezzo_05

Firenze, il Chianti, Siena, San Gimignano…e poi? Arezzo, in Toscana!

Save the Date: la Giostra del Saracino ad Arezzo (prima domenica di Settembre)

Con il nostro tour scoprirete due gioielli della nostra provincia: Cortona e Arezzo. Ci fermiamo prima a Cortona per una Cortona (2)visita guidata della città. Grazie alla sua posizione sulla cima di una collina, Cortona offre una vista mozzafiato sulla Valdichiana. Questo delizioso villaggio, ormai di fama mondiale, come l’impostazione dei best-seller Under the Tuscan sun, è il luogo ideale per una sosta piacevole e vanta anche un glorioso passato: fondata dagli Etruschi nel 7 ° sec. A C, Cortona vi dà l’occasione di fare un viaggio attraverso i misteri dell’antica civiltà che costituisce le radici della cultura toscana. Pranzeremo in una delle fantastiche Arezzo_04trattorie del centro città gustando alcuni dei piatti tipici della cucina toscana. Dopo pranzo ci si sposterà ad Arezzo per visitare una cantina e degustare il vino toscano in una fattoria con una vista panoramica della città. Finalmente raggiungiamo il centro della città per goderci la Giostra del Saracino. Questo tradizionale evento inizierà con una parata medievale attraverso i vicoli del centro per terminare con la giostra.

Arezzo_00

Arezzo: la giostra del Saracino

“Io vidi già cavalier muover campo, e cominciar stormo a far lor mostra, e tal volta partir per loro scampo;

corridor vidi per la terra vostra, o Aretini, e vidi gir gualdane, fedir torneamenti e correr giostra; quando con trombe, e quando con campane, con tamburi e con cenni di castella, con cose nostrali e con istrane”

(Dante Alighieri, La Divina Commedia – Inferno, Canto XXII, 1-9)

La Giostra moderna è una rievocazione storica in costume medievale che si svolge in Piazza Grande ad Arezzo ogni Arezzo_06terzo sabato di giugno ed ogni prima domenica di settembre. Al vincitore della manifestazione viene donata come premio una lancia intarsiata e decorata chiamata “Lancia d’oro”

Alla prima manifestazione presero parte cinque fazione: Santo Spirito, Colcitrone, Saione, San Lorentino e Porta Burgi.

Questa prima edizione fu vinta da Porta Burgi che surclassò gli altri quartieri realizzando 9 punti (San Lorentino 7, Saione 6, Colcitrone 5, Santo Spirito 3). Grazie al grandissimo successo della manifestazione il 23 marzo  dell’anno successivo fu varato lo statuto delle società di quartiere che ridusse a quattro le zone di suddivisione della città riportandole a quelle originali del XIII secolo. I nomi dei quartieri diventano: Porta Crucifera (Colcitrone e Santa Croce), Porta del Foro (San Lorentino e San Clemente), Porta Santo Spirito (Porta di Borgo e Saione) e Porta Sant’ Andrea (Porta Ferdinando o Trento e Trieste e Ponte Nuovo) 

Arezzo_07

Nello statuto vengono anche decisi i rispettivi stemmi e colori:

·         Porta Crucifera “Di rosso e di verde partito alla croce d’oro sul Monte Araldico e alle Torri d’oro”

·         Porta del Foro “Di cremisi alla Chimera d’oro”

·         Porta Sant’Andrea “di verde alla croce bianca di S. Andrea”

·         Porta Santo Spirito “D’azzurro alla Torre al naturale sormontata dalla Colombina dello Spirito Santo d’oro e caricata di sigla d’oro”

In questi quattro quartieri è tutt’ora suddivisa la città di Arezzo ed ogni terzo sabato di giugno ed ogni prima domenica di settembre si ritrovano nella bellissima cornice di Piazza Grande per “Correr Giostra”  e contendersi l’agognato premio: la lancia d’oro.

Vuoi vivere la Giostra del Saracino ad Arezzo, in Toscana? CONTATTACI!

I tour esperienziali dell’ Agriturismo Le Ceregne BIO 

Come esempio della sostenibilità nel turismo, stiamo offrendo tour esperienziali dove gli ospiti dell’Agriturismo imparano a lavorare la terra, raccogliere le olive e vendemmiare; li portiamo a cercare funghi e tartufi, partecipano a tour nel verde fatti su misura per loro, si godono tour d’arte e artigianato. Noi lavoriamo con esercenti locali, anche attraverso lo storytelling e le memorie locali… così i turisti tornano a casa con un’esperienza vera ed economica, senza sentirsi turisti. Cosa aspetti? CONTATTACI! Prova i nostri tour esperienziali in Toscana… unisciti alla nostra community Valtiberina! 

Ph source:

1) http://www.italia4you.ru/wp-content/uploads/2013/08/arezzo.jpg

2) https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/a/a4/Arezzo.jpg

3) http://www.eventi-arezzo.it/wp-content/uploads/2012/05/Famigli_Giostra_del_Saracino.JPG

4) http://farm3.staticflickr.com/2031/2524159193_468d99c33e_o.jpg

5) http://www.visitarezzo.com/img/vita-bella/piazza-grande.jpg

6) http://en.wikipedia.org/wiki/File:Sbandieratori_3.JPG

7) http://en.wikipedia.org/wiki/File:Carriera_Porta_Santo_Spirito.JPG

Firenze, il Chianti, Siena, San Gimignano …e poi? Arezzo, in Toscana!