Settembre in Toscana: Palio dei Lumi a Pieve Santo Stefano, Arezzo

Settembre in Toscana: Palio dei Lumi a Pieve Santo Stefano, Arezzo

Samuel_WebsterSamuel Webster è un artista australiano che vive e lavora in Toscana. Un anno fa, è arrivato a Pieve Santo Stefano, ha vissuto il suo primo festival ‘Palio dei Lumi’ ed ha creato un cortometraggio per spiegarlo agli amici a casa. Quest’anno, ha vissuto il suo secondo Palio dei Lumi, questa volta “catturando” fotografie del making of. Abbiamo chiesto a Samuel di raccontare cos’è il Palio dei Lumi, e come lui la vede da una prospettiva esterna. Tutte le foto sono sue. 

 

Settembre in Toscana: Palio dei Lumi a Pieve Santo Stefano, Arezzo

 

in_Tuscany_pieve_santo_stefano

in_Tuscany_pieve_santo_stefano_festa_birraLa Toscana è un posto incredibile in estate se si vuole fare amicizia. Già nel mese di luglio, abbiamo iniziato i festeggiamenti, cercando qualunque scusa ci potesse avvicinare l’uno all’altro, per poche ore, quando il calore diurno svanisce. Prima ci fu la Festa della birra, poi la Festa dell’Unità. E fin qui, tutto bene. cena_del_cecioMa poi c’è stata la ‘Cena del Cecio’ – una cena in onore di un ragazzo  del paese che ha deciso di mettere su una cena per 100 dei suoi amici più cari. Poi i miei amici Lorenzo e Lorenza hanno tenuto la Festa degli Acronimi (Festival delle sigle), un barbecue nel loro appartamento  chiamato così scherzosamente in onore di un estate di continue grida di FYI, RSVP e ASAP.

I festival sono una parte importante della vita in Italia, e l’estate è il loro picco. Ciò che li rende così sorprendenti è il fatto che portano le persone di un territorio a festeggiare insieme, quando potrebbero altrimenti essere divise. Invece di andare in discoteca, o in un ristorante, o di cenare all’interno delle reciproche case, il paese ritrova sè stesso raccolto in un punto, a ballare, cantare e bere vino per tutta la notte.

in_Tuscany_palio_dei_lumi (7)
Il Palio dei Lumi non è quel tipo di festa, ma è una festa che ridisegna la città unendola in due maniere: nel corso della storia e nel gioco del calcio.
in_Tuscany_palio_dei_lumi (8)Storicamente, la storia risale al 1527, quando l’imperatore Carlo V portò il suo esercito attraverso la Valtiberina verso Roma. Pieve Santo Stefano, come località centrale tra molte piccole aree in_Tuscany_palio_dei_lumi (6)residenziali (in fondo alla valle dove scorre il fiume Tevere) fu perciò considerata un punto strategico. Ma la gente di Pieve Santo Stefano non avrebbe rinunciato alla città così facilmente, pur essendo in inferiorità numerica di 30 a 1, e combattè l’esercito di Carlo V per cinque giorni. Carlo si ritirò e Pieve Santo Stefano rimase libera per gli anni a venire. L’inizio del Palio dei Lumi (dal nome della chiesa alle porte di Pieve Santo Stefano, Madonna dei Lumi) inizia con una rievocazione storica dove i Pievani odierni si mostrano in una parata attraverso la città in abito tradizionale 16° secolo.

in_Tuscany_palio_dei_lumi (10)Dopo di questo, le squadre in gara vengono annunciate: Rialto, Ponte Vecchio, Ponte Nuovo e Centro Paese – per segnare le quattro zone della città. Il gioco appartiene alla tradizione del ‘Calcio Storico’, in quanto assomiglia a una prima forma di calcio, dove la palla può essere tenuta in mano. Il gioco è molto più violento a Firenze, dove si trovano a competere sul cemento di Piazza Santa Croce, ma segue comunque un atteggiamento di ‘non regole’ molto simile.

in_Tuscany_palio_dei_lumi (5)

in_Tuscany_palio_dei_lumi (4)L’8 settembre, si terrà la finale e Pieve Santo Stefano sarà illuminata lungo i due ponti e nella città stessa. Ci sarà musica. Ci saranno balli. Ci sarà vino. in_Tuscany_palio_dei_lumi (3)Ancora una volta, la città si riunisce, mentre l’estate volge al termine e la brezza fresca del fiume comincia a segnare l’inizio dell’autunno. Il Palio dei Lumi è il più grande festival fatto per la gente ‘locale’, e mentre Firenze potrebbe avere la propria versione del Calcio in Costume, c’è qualcosa di speciale nel celebrare i festival a livello locale.

in_Tuscany_palio_dei_lumi (11)

Twitter.com/wiredjazz

Facebook.com/samuelwebster.aus

Settembre in Toscana: Palio dei Lumi a Pieve Santo Stefano, Arezzo

Vuoi vivere la Toscana proprio come noi? CONTATTACI!

I tour esperienziali dell’ Agriturismo Le Ceregne BIO 

Come esempio della sostenibilità nel turismo, stiamo offrendo tour esperienziali dove gli ospiti dell’Agriturismo imparano a lavorare la terra, raccogliere le olive e vendemmiare; li portiamo a cercare funghi e tartufi, partecipano a tour nel verde fatti su misura per loro, si godono tour d’arte e artigianato. Noi lavoriamo con esercenti locali, anche attraverso lo storytelling e le memorie locali… così i turisti tornano a casa con un’esperienza vera ed economica, senza sentirsi turisti. Cosa aspetti? CONTATTACI! Prova i nostri tour esperienziali in Toscana… unisciti alla nostra community Valtiberina!