Riciclo creativo & Eco-Design: portavaso in alluminio e tetrapak

Riciclo creativo & Eco-Design: portavaso in alluminio e tetrapak

riciclo-tetrapack1-cristina-sperottoVi piace l’idea di decorare la casa con creazioni a kilometro zero? Prendo in prestito questa definizione, utilizzata in genere con i prodotti dell’agricoltura, per introdurvi un’idea fai da te d’effetto  che vi stupirà per la rapidità d’esecuzione e la semplicità di reperimento dei materiali di riciclo utilizzati. Non passa giorno in inverno che io non accenda almeno un paio di tealights per il diffusore d’aromi,  o anche solo per creare un po’ d’atmosfera in casa mia. Una volta che le candeline hanno terminato di bruciare, restano quei piccoli contenitori in alluminio che adoro: da creativa dei materiali di recupero, infatti, questo scarto apparente diventa per me molto stimolante e non vedo l’ora di farne un qualche riuso alternativo. Ecco dunque che oggi impareremo a creare dei piccoli fiori in pochi passaggi, ma non è tutto, vedremo anche come usare questi fiorellini per decorare un portavaso anch’esso realizzato con le nostre mani in tetrapak riciclato in casa, cioè a km 0. riciclo-tetrapack3-cristina-sperottoSe siete amanti del giardinaggio, ma non avete uno spazio adeguato per sfogare la vostra passione all’esterno, potrete comunque cimentarvi nel progettare dei piccoli eco- giardini fioriti da porre negli angoli di casa vostra seguendo questo tutorial. Consiglio l’utilizzo di piante grasse poiché richiedono poche cure e scarse annaffiature, nel caso optaste invece per altre qualità fiorite che necessitano di essere bagnate più di frequente, suggerisco di forare in un paio di punti il fondo della nostra creazione in tetrapak per agevolare la fuoriuscita dell’acqua in eccesso.

OCCORRENTE:

  • 1 contenitore in tetrapak (nel nostro caso quello del latte da 0,5 lt)
  • 1 contenitore in alluminio da una candelina consumata
  • Perline e paillettes
  • Scotch da elettricista
  • Colla a caldo
  • Forbici

occorrente

PROCEDIMENTO:

  • Step 1: eliminare la parte superiore del contenitore in tetrapak e ritagliare i 4 lati verso il centro
  • Step 2: ricomporre il contenitore al contrario richiudendo i 4 lati con dello scotch da elettricista
  • Step 3: così
  • Step 4: decorare in orizzontale il contenitore con un secondo scotch da elettricista di colore differente
  • Step 5: prendere il contenitore in alluminio della candelina ed effettuare dei tagli verso il centro
  • Step 6: stondare ciascun taglio nella parte superiore a dare l’idea di petali
  • Step 7: arricciare i petali all’esterno
  • Step 8: con la colla a caldo decorare il centro del fiore con perline e paillettes
  • Step 9: così
  • Step 10: incollare il fiore sul portavaso in tetrapak
  • Step 11: riempire di terra
  • Step 12: deporre una piantina nella terra 

step1-2-3-4

step5-6-7-8

step9-10-11-12

 
Cristina-Sperotto-a768Chi è Cristina Sperotto

Sono una creativa dei materiali di scarto, ho reso la mia passione d’infanzia la mia professione, ovvero manipolare e trasformare materiali e colori. Attraverso il mio lavoro di eco-creativa cerco di dare il mio piccolo contributo alla crescita delle coscienze individuali. Così, attraverso i processi della trasformazione e della creazione, condotti nel divertimento mio e degli altri, impariamo insieme l’elasticità nel trovare nuove soluzioni per il benessere proprio e di tutte le parti, sensibilizzando contemporaneamente il nostro spirito ecologico e il nostro senso etico.

 

BlogOrk’Idea Atelier

FacebookOrk’Idea Atelier

 

  • milena panozzo

    bella idea :-)